Festival dei Due Mondi Spoleto



Descargar 1.93 Mb.
Página6/7
Fecha de conversión07.12.2017
Tamaño1.93 Mb.
Vistas414
Descargas0
1   2   3   4   5   6   7

Maurizio Casali

Maurizio Casali frequenta l'Istituto Statale d'Arte di Forlì e la facoltà universitaria di Architettura di Firenze.

Nei primi anni '80 si è diplomato come attore di Teatro a Bologna.

La sua specializzazione è continuata con seminari in Italia e Francia su mimo e clown.

Suona il flauto traverso e il saxofono. Oltre al lavoro d'attore si è sempre interessato alla scenografia, disegnando e realizzando vari progetti.

Nel 1985 inizia la sua collaborazione con Accademia Perduta/Romagna Teatri e fin da subito abbraccia totalmente il lavoro della compagnia, assumendo vari incarichi e impegni che spaziano dalla scenografia, alla scrittura, alla conduzione di seminari, letture e narrazioni.

Col tempo il suo impegno si è concentrato nel lavoro di attore.
Carmela Coppola, in arte Mariolina
Terminati gli studi universitari classici a Bologna, Carmela Coppola, in arte Mariolina, comincia ad interessarsi di teatro e si diploma come attrice nel 1982 a Bologna.

In seguito perfeziona la sua formazione seguendo seminari di recitazione, danza e canto.

Nel 1986 entra a far parte di Accademia Perduta/Romagna Teatri, portando gli spettacoli della compagnia nelle principali rassegne di teatro per ragazzi.

Ha inoltre lavorato in produzioni teatrali dirette da Tonino Conte, Francesco Macedonio, Marco Baliani, Ferruccio Soleri, Dominique Durvin e dalla famiglia d'Arte Carrara di Vicenza. A questa sua attività teatrale ha affiancato esperienze cinematografiche con, tra gli altri, Carlo Mazzacurati.

Ha inoltre prestato la sua voce per il doppiaggio, pubblicità, narrazioni e letture.

SPOLETO IDEE

A cura di Ernesto Galli della Loggia
Anche quest’anno “Spoleto Idee” intende rappresentare, accanto alle manifestazioni artistiche del Festival, un piccolo spazio di riflessione, quasi un metaforico, sommesso, contrappunto, volto a ribadire la sostanziale unità di ogni aspetto di quella cosa sfuggente che chiamiamo cultura. Tra un’opera lirica e una poesia, tra una pièce teatrale e e una pagina di filosofia, mutano le forme espressive ma eguale è la tensione di pensieri, di sentimenti, di immagini e di passioni che esse implicano e suscitano. Eguale è il desiderio di andare oltre l’immediatezza, di dare voce a un umano “altro”.

La poesia e la riflessione sulla più incombente contemporaneità saranno al centro del programma di “Spoleto Idee” di questa edizione.


Letture poetiche

BENCHè IL PARLAR SIA INDARNO…

Sala Frau

27/28 giugno ore 17.00

10/11 luglio ore 17.00
RISORGIMENTO

Un piccolo omaggio all’Unità d’Italia, di cui come è noto sta per scoccare il 150° anniversario, una silloge di poesie aventi come tema il nostro Risorgimento. Sarà l’occasione per sentire riecheggiare il suono antico di versi ascoltati quasi sempre la prima volta in lontane aule scolastiche, ma anche l’occasione per cogliere – come allora non riuscimmo forse a fare - l’autentico empito patriottico e l’alta dignità civile, se si vuole anche l’ingenuità, di poeti noti e meno noti che fecero coinvolgere nella lotta degli Italiani per la libertà e l’indipendenza del loro paese.


Novecento

Una scelta di poesie di argomento civile e politico tratte dal nostro Canzoniere del Novecento. Da Pascoli a Ungaretti, da Montale a Pasolini, la forte vocazione alla politica dei letterati italiani si conferma anche nelle prove poetiche, offrendo lo spunto più di una volta per scoperte inaspettate.



Conversazioni

SEGNI DEI TEMPI

Sala Nicolò

4/5 luglio ore 20.00

in collaborazione con SIGMA-TAU
La vita e la morte e i grandi mutamenti, a cui con molta probabilità andranno incontro le nostre democrazie per effetto della crisi economica, saranno oggetto di conversazioni guidate da Ernesto Galli della Loggia con importanti personalità della scena pubblica italiana, ospiti per l’occasione a Spoleto.




Compartir con tus amigos:
1   2   3   4   5   6   7


La base de datos está protegida por derechos de autor ©psicolog.org 2019
enviar mensaje

enter | registro
    Página principal


subir archivos